- Descrizione e Localizzazione -

Lesmo, è un piccolo paese lombardo situato nella provincia di Monza e Brianza, conosciuto nel mondo per le famose "curve di Lesmo" dell'Autodromo Nazionale di Monza.
E' suddiviso in tre frazioni: Gerno, Peregallo e California confinanti con Arcore, Camparada, Correzzana, Casatenovo, Macherio, Triuggio e Biassono.
Inoltre dista circa 8km da Monza e circa 25km da Lecco.
Il territorio è di tipo collinare con un'altitudine minima di 185m s.l.m e un'altitudine massima di 253m s.l.m.

 

- Storia -

Il territorio è popolato sin dal I secolo a.C. e fino al secolo scorso si prestava bene alla coltivazione del frumento, del mais, della vite e dei gelsi importanti per la bachicoltura che un tempo era molto diffusa.
Il nome della località è molto antico, dal latino Ledesmun, Ledeximun in attestazione medievale poi Ledesmun e per contrazione Lesmo.
Deriva da Laedtissimus che significa persona lieta infatti fin dall'epoca romana Lesmo era considerata una città ricca e prospera, dove il vivere era appunto "lieto", grazie anche alla fertilità dei suoi campi.
Dal nome trae origine la famiglia Lesmi che nell'epoca feudale ebbe residenza in loco e tutt'oggi è rappresentata da vari rami.
Peregallo: il suo nome deriva dal romanico Peregàl "macereto, mucchio di sassi" per la consistenza del terreno di ghiaia e sassi: nei secoli sucessivi si trova una cava; già "per Galloss" ove la località ricorda la presenza di una strada che arrivava al territorio gallico.
Ha preso domicilio la famiglia Peregalli.
Gerno: in origine dai Galli che avrebbero denominato la località in analogia con nomi di terre francesi; già Zergno che deriva da un nome proprio o da Aligern.
California: è di formazione recente, chiamata così da emigranti tornati dall'America.
Il primo insediamento umano risale al I secolo a.C. nell'imbocco della valle Pegorino e probabilmente si trattava di esuli greci arrivati in Galia Cisalpina al seguito di Giulio Cesare.
Sul colle del gernetto viene edificata nel V-VI secolo d.C. una rocca con una torre a difesa della Valle del Lambro dove trovarono rifugio popolazioni in fuga da Milano, più volte saccheggiato dai Barbari.

 

- Luoghi di interesse artistico -

Lesmo possiede la Settecentesca chiesa parrocchiale si Santa Maria Assunta consacrata nel 1539 ed arricchita nel XVII di preziose reliquie dal cardinale Federico Borromeo.
Il monumento più importante dal punto di vista aristico è la Villa del Gernetto (anche chiamata Villa della Somaglia) e il suo grande parco sopraelevato lungo il corso del Lambro.
Nel 1964 viene edificata una chiesa a California intitolata alla presentazione di Gesù e nel 1967 viene costruita la parrocchia di Peregallo.
Nel 1969 viene realizzata immersa in una pineta la chiesa parrocchiale dell'Annunciazione, in seguito arricchita artisticamente e dedicata dal cardinale Carlo Maria Martini nel 1992.